Asta Jugendstil e Secessione a Dorotheum - Legno Curvato
EN | IT
READING

Asta Jugendstil e Secessione a Dorotheum

Asta Jugendstil e Secessione a Dorotheum

Cover Bentwood Chronicle A1 N3

Nuova asta sullo Jugendstil e Secessione Viennese a Dorotheum. Si svolgerà il prossimo 11 maggio (Jugendstil e Arte Applicata del XX secolo). Questa volta Julia Blaha ha trovato una selezione davvero significativa. Da vedere di persona in esposizione al Dorotheum, se passate da Vienna, i lotti dedicati a Otto Prutscher. Su questo grande architetto viennese Julia è decisamente esperta visto che la sua tesi di Laurea è stata proprio sulla sua opera.

Otto Prutscher

Oltre a ai Lotti 167 (3 sedie), 168 (una specchiera prodotto dalla Gebrüder Thonet) e 169 (un mobiletto), i lotti che vi vogliamo segnalare sono i seguenti:

Dorotheum scatolina

⊗ Lotto 331:

156 foto e disegni di oggetti disegnati da Otto Prutscher per la Thonet.

⊗ Lotto 332 (nella foto a sinistra):

213 diapositive in una cassetta in legno di foto di oggetti ideati da Otto Prutscher.

⊗ Lotto 333:

69 foto di oggetti, mobili e esposizioni, sempre dall’archivio dell’architetto viennese.

Tre lotti, questi, che ci auguriamo qualche Museo decida di acquistare e di rendere così pubblici completamente, per gioia di tutti coloro che amano gli oggetti un pò particolari.

Da non perdere

Ecco gli arredi di cui i collezionisti, alla ricerca di pezzi pregiati, devono assolutamente prendere nota:


Dorotheum Hoffmann⊗ Lotto 170: 

poltrona Jacob & Josef Kohn n. 666 attribuita a Josef Hoffmann

Nei cataloghi italiani della società viennese, questa poltrona è chiamata “poltrona dalle grandi orecchie”.

Presentata nel catalogo del 1906 della Kohn come “Grand-fathers armchair” viene mostrata per la prima volta nell’esibizione di Earl’s Court del 1906 a Londra.

 

 

 

 


Dorotheum Siegel⊗ Lotto 174: 

n.4 poltroncine Jacob & Josef Kohn n.715 di Gustav Siegel

Questa poltroncina viene disegnata nel 1899 e premiata con la medaglia d’oro a Parigi nel 1900. È il primo successo dell’architetto a capo dell’ufficio tecnico della Kohn.

Come la versione premiata, il modello in asta è con i puntali in ottone, dunque la versione più ricca.

 

 

 

 


Dorotheum kammerer⊗ Lotto 177: tavolino Thonet n.40 di Marcel Kammerer

Di questo tavolino, nella versione più ricca, abbiamo già parlato nel nostro primo post dedicato a Kammerer.

Segnalato erroneamente come prodotto dal 1907, questo oggetto entra in produzione nell’ottobre 1905, come segnalato nella rivista interna della Gebrüder Thonet, Zentral Anzeiger.

La costruzione è geniale ed estremamente moderna.

Con la stessa forma a U utilizzata quattro volte, Kammerer costruisce la struttura del tavolino legata poi da tre cerchi (a sezione quadrata) vicino al piano e da quattro bacchette di ottone (a due a due) in basso, vicino ai puntali di ottone.

Un oggetto estremamente facile da produrre (con soli due stampi) di grande semplicità e bellezza.

 


In effetti, difficile scegliere tra queste meraviglie. A voi, ad esempio, quale di questi oggetti è piaciuto di più? Provate a scrivercelo nei commenti, ci farebbe molto piacere.


Ho comprato la mia prima sedia Thonet a vent’anni e oggi sono uno dei massimi esperti al mondo di legno curvato, lo stile viennese nell’arredo. Nato architetto, mi occupo di consulenza e formazione sulla storia Thonet, di expertise e curatele per vari musei europei. Sono autore di vari libri sul legno curvato, l'ultimo sulla Società Antonio Volpe, ma anche liberty e art deco. La ricerca storica è la mia grande passione.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
KNOW US BETTER
Impostazioni Privacy
NomeAbilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
Facebook
Usiamo Facebook per tracciare connessioni ai canali dei social media.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando su accetta, confermi il salvataggio dei cookie.