Bauhaus e tubolare metallico: Thonet e la nuova frontiera del design - Legno Curvato
READING

Bauhaus e tubolare metallico: Thonet e la nuova fr...

Bauhaus e tubolare metallico: Thonet e la nuova frontiera del design

Thonet e bauhaus

A ogni tempo la sua arte, a ogni arte la sua libertà (Joseph Maria Olbrich)

Oggi parliamo di un altro linguaggio legato al nome di Thonet: il mobile in tubolare metallico.

Mi è capitato spesso di discutere con persone, per lo più del mondo anglosassone, che associano il mobile in tubolare metallico con l’inizio del design.

Come già sa chi ci segue su questo blog, io non sono d’accordo con questa tesi. A mio avviso il linguaggio che da origine al design nell’arredo è il legno curvato a cui è dedicato questo blog. Lo stile Thonet, appunto.

Il tubolare metallico è per me il secondo. Per utilizzo e altrettanto per importanza, ma comunque anch’esso legato al nome della Thonet.

Insomma alla fine ritorna tutto qui o meglio dire da qui vi parte. E siccome la storia del design è una storia documentata, ancora un volta, sfatiamo qualche mito e proviamo a dare dei riferimenti certi.

E per un appassionato di ricerca come me, non può che essere una bella occasione per raccontarvi un altro passaggio fondamentale di questa lunga e sorprendente storia d’amore.

 

Bauhaus

Quando nasce il Bauhaus

Il Bauhaus (il nome completo è Staatliches Bauhaus) è una scuola di architettura, arte e design della Germania. Viene fondata a Weimar nel 1919, nel 1925 si sposta a Dessau e dal 1932 a Berlino.

Il suo fondatore Walter Gropius fa riferimento al termine medievale “Bauhütte” che indicava la loggia dei muratori. Sta di fatto che l’istituto diventa il punto di riferimento dei movimenti di innovazione nel campo del design e dell’architettura legati al razionalismo e al funzionalismo.

Ed è in questo incubatore di avanguardie stilistiche che viene concepito il mobile in tubolare metallico la cui paternità è nel genio creativo di Marcel Breuer.

Thonet e Bauhaus

Togliamo subito un dubbio. La Gebrüder Thonet non ha inventato il mobile in tubolare metallico. La prima azienda infatti che commercializza questi mobili è la Standard-Möbel di Marcel Breuer e Kalman Lengyel.

La Thonet è però la protagonista della diffusione e del successo di questi mobili negli anni ‘30 diventando così – come per il legno curvato a vapore – il sinonimo degli stessi mobili in tubolare metallico.

È nel 1927 che alla esibizione del Weissenhof è possibile vedere i mobili in tubolare metallico di Mart Stam, Mies van der Rohe e Marcel Breuer. La Thonet li nota, ne rimane colpita e comincia a pensare che questo nuovo linguaggio possa avere un futuro.

terrace-houses-on-the-weissenhof-mart-stam-germany-1927

Terrace Houses on the Weissenhof Mart Stam, Germany 1927 – image credits: thecharnelhouse.org

Nel 1928 Le Corbusier rinuncia alla sua amata poltroncina viennese e abbraccia la nuova strada. Anche se è Charlotte Perriand a crederci per prima e così tanto da farne un mito.

Nel 1929 Thonet Frères accetta di produrre gli oggetti che saranno esposti al Salone d’Autunno a Parigi e inizia la produzione in serie. Uno fra tutti, se non il più famoso, la chaise longue modello Thonet B306, disegnata da Le Corbusier, Jeanneret e Perriand che Cassina riprende nell’icona di stile denominata LC4.

Sempre a Parigi, vengono mostrati dei set completi.

Nello stesso anno la Thonet rileva la Standard-Möbel e tutti i suoi modelli. Sempre nel 1929, anno fondamentale per il tubolare metallico, alla mostra del Deutsche Werkbund viene esposta la prima collezione di mobili in tubolare metallico dei designer tedeschi.

Non più legno ma metallo

Il metallo gioca nei mobili lo stesso ruolo che il cemento ha avuto in architettura (Charlotte Perriand)

Ogni nuova epoca ha bisogno di trovare una nuova, propria, modalità espressiva. E nel periodo post bellico si chiama tubolare metallico.

L’oggetto in legno curvato è leggero, dettaglio importante per essere trasportato in ogni angolo sperduto del mondo, anche in maniera economica. La Thonet n. 14, archetipo della sedia di design, è essenziale, costruita con pochi elementi e plasmabile in mille e più forme. In più ha il calore del legno.

Ma il legno è il materiale della tradizione. Le spinte moderniste hanno bisogno di altro, di cambiamento e chi cavalca questo cambiamento per primo è proprio Marcel Breuer.

Bauhaus-Breuer-Vitra

La seduta Wassilly di Marcel Breuer – image credits: www.design-museum.de

Marcel Breuer e il tubolare metallico

Marcel Breuer inizia a disegnare e produrre le sue creazioni con questo nuovo linguaggio già nel 1925. I suoi mobili non hanno subito successo e incontrano una forte critica in particolare nel mondo inglese.

Fino al 1930 il tubolare metallico viene infatti associato a oggetti freddi, inumani, adatti a ospedali e non certo agli appartamenti moderni. Breuer aveva frequentato il Bauhaus a Weimar e, terminati gli studi si era trasferito a Parigi. Viene richiamato in Germania da Gropius nel 1925 come professore del laboratorio di carpenteria.

Nei nuovi locali di Dessau il giovane ventitreenne elabora una serie di poltrone destinate a diventare famose in tutto il mondo. La sua Wassily è rivoluzionaria, la prima di una lunga serie di modelli che saranno copiati e prodotti con piccole differenze di dimensione o finitura per aggirare i brevetti originali.

Una “ club chair” con una seduta ampia dalla forma intricata, dalla struttura di metallo piegato e un sistema di parti in tessuto ben teso. Un design davvero sorprendente per un maestro di carpenteria!

Bauhaus-Modellini

I modellini in tubolare metallico prodotti dalla Thonet per i suoi venditori

Anni fa ho avuto la fortuna di avere una serie di modellini originali dei modelli in tubolare metallico prodotti dalla Thonet nel 1930 per i propri venditori che non potevano girare per i clienti portandosi gli originali.

Questi modelli erano conservati uno ad uno in scatole di cartone e tela di colore nero. Modelli perfetti che sette anni più tardi saranno replicati dal Museo Vitra. Oggetti unici e mai più visti.

E voi cosa ne pensate delle sedute in tubolare metallico? Le avete mai provate se non scelte per la vostra casa? Vi aspettiamo nei commenti.


Ho comprato la mia prima sedia Thonet a vent’anni e oggi sono uno dei massimi esperti al mondo di legno curvato, lo stile viennese nell’arredo. Nato architetto, mi occupo di consulenza e formazione sulla storia Thonet, di expertise e curatele per vari musei europei. Sono autore di vari libri sul legno curvato, l'ultimo sulla Società Antonio Volpe, ma anche liberty e art deco. La ricerca storica è la mia grande passione.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
KNOW US BETTER

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando su accetta, confermi il salvataggio dei cookie.