Due nuove pubblicazioni sul legno curvato da non perdere - Legno Curvato
EN | IT
READING

Due nuove pubblicazioni sul legno curvato da non p...

Due nuove pubblicazioni sul legno curvato da non perdere

Thonet-style-2019-new-books

Oggi vi vogliamo segnalare due nuove pubblicazioni inerenti il mobile in legno curvato a vapore, uscite in questi primi mesi del 2019.

Sapete che sono appassionato di ricerca storica e questo mi ha portato naturalmente ad accumulare testi, cataloghi e libri di ogni tipo sul legno curvato, e non solo. Un archivio davvero significativo e anche ingombrante.

Eppure ogni volta che esce una nuova pubblicazione mi emoziono come la prima volta.

In questo caso poi sono coinvolte due persone che conosco bene, da lungo tempo, anche loro come me grandi appassionati della storia dello stile Thonet e della Secessione Viennese.

Ecco perché sono davvero felice di condividere questa notizia con voi. In fondo è dalla messa a fattor comune di competenze e talenti che il mondo diventa un luogo migliore in cui abitare.

 

Kohn-shop-Berlin

Il negozio della Jacob & Josef Kohn a Berlino

⊗ Julio Vives Chillida, Muebles de Viena de Jacob & Josef Kohn. EXPOSICIONES, DISEÑO GRÁFICO Y TIENDAS

Il primo testo è opera di un amico che abbiamo avuto il piacere di ospitare nel nostro blog. Gli è piaciuto talmente tanto da decidere di aprire un suo sito dedicato agli arredi viennesi.

Il libro è in Spagnolo ed è ricchissimo di contenuti e di immagini davvero di grande valore. Mueble-de-Viena-Kohn-Julio-Vives-Chillida-2019

Del resto si tratta di Julio Vives Chillida, uno dei massimi esperti della storia del legno curvato viennese a Valencia. Ci siamo visti per la prima volta di persona in occasione della nostra Mostra sulla poltrona moderna del Fuorisalone dello scorso anno.

A febbraio Julio ha pubblicato un nuovo libro dedicato alla Jacob & Josef Kohn di cui è profondo conoscitore.

La sua ricerca è la più completa sulla più importante concorrente della Thonet dal 1869 al 1921.

Impresa che nella produzione del ‘900 supera il grande leader, quando per prima chiede ai grandi architetti/designer del tempo di “firmare” le loro produzioni. E così nasce il design nell’arredo.

Julio ricerca e colleziona da anni documentazione originale e nel suo volume affronta a tutto tondo la produzione Kohn dalle partecipazioni alle esposizioni internazionali alle diverse etichette, ai cataloghi. Tre di questi vengono anastaticamente riprodotti alla fine del volume.

Il suo studio è da vero storico, come lo è il suo sito. Un volume indispensabile nella vostra libreria da amanti del genere curvo.

 

Kunstaschau-1908-Vienna

Lo spettacolare divanetto Kohn n.371 “Seven Balls” di J.Hoffmann alla Kunstschau del 1908, Vienna

⊗ Wolfgang Bauer, DIE GALERIE BEL ETAGE AUF DER EUROPÄISCHEN KUNSTMESSE TEFAF 2019 IN MAASTRICHT 16. – 24. März 2019, Bel Etage

La seconda pubblicazione che voglio segnalarvi è il catalogo per l’esposizione antiquaria di Maastricht della Galerie Bel Etage di Vienna. Conosco Wolfgang Bauer da una vita, da sempre importante punto di riferimento di clienti e collezionisti austriaci.

Galerie-Bel-Etage-Wien-Katalog-2019Per conto di alcuni musei ho avuto il piacere di effettuare alcune expertise su arredi da lui venduti.

Di quelli da brivido intendo, per la rarità degli arredi coinvolti e per il valore stellare.

Come ad esempio per la culla attribuita a Josef Hoffmann che il Museo di Berlino gli ha comprato. In questo catalogo ne viene mostrato un altro esemplare.

Del resto bisogna dire che in questa esposizione Wolfgang si è superato. Ancora una volta raggruppa e mostra oggetti e mobili museali  unici e di grande gusto.

Quest’anno troviamo infatti oggetti mai visti come il divanetto “Seven Balls” di Josef Hoffmann nella versione esposta alla Kunstschau 1908.

L’ho visto dal vero (e mi ci sono seduto sopra) nella sua galleria a Vienna e credetemi, nemmeno le foto spettacolari del catalogo rendono l’idea della pienezza, armonia e nel contempo leggerezza di questo oggetto.

C’è poi la “poltrona con le orecchie” di Koloman Moser ma anche arredi prodotti da Portois & Fix o disegnati da Josef Hoffmann. Come i mobili contenitori della Secessione che le mani esperte e preparatissime dei suoi artigiani riescono sempre a riportare a nuova vita come se fossero nati ieri.

Dei veri artisti e profondi conoscitori del mestiere del tempo.

Ma quello che lascia a bocca aperta sono i complementi di arredo come le lampade di Koloman Moser e Otto Wagner, gli argenti di Josef Hoffmann della Wiener Werkstätte e i vasi di Lötz Witwe.

 

Galerie-Bel-Etage-Wien-Tefaf-2019-Maastricht Galerie-Bel-Etage-Wien-Tefaf-2019-Maastricht Galerie-Bel-Etage-Tefaf-2019-Maastricht

 

Una collana che dura dal 2000, di solito proposta in una edizione dedicata a Maastricht (come questa prima del 2019) e una annuale. Sul sito trovate i pdf dei cataloghi che si possono consultare anche se vi posso assicurare che i volumi in carta rendono molto di più che su internet.

Ci fa sempre il dono di inviarcene una copia ogni anno e cita sempre i miei libri nelle referenze e nelle autenticazioni. Un onore ma anche un piacere immenso per chi ha una passione per questo mondo come me. E condividerla con altre persone la rende ancora più preziosa.


Ho comprato la mia prima sedia Thonet a vent’anni e oggi sono uno dei massimi esperti al mondo di legno curvato, lo stile viennese nell’arredo. Nato architetto, mi occupo di consulenza e formazione sulla storia Thonet, di expertise e curatele per vari musei europei. Sono autore di vari libri sul legno curvato, l'ultimo sulla Società Antonio Volpe, ma anche liberty e art deco. La ricerca storica è la mia grande passione.

RELATED POST

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

INSTAGRAM
KNOW US BETTER
Impostazioni Privacy
NomeAbilitato
Cookie Tecnici
Per utilizzare questo sito web usiamo i seguenti cookies tecnici necessari: wordpress_test_cookie, wordpress_logged_in_, wordpress_sec.
Cookies
Utilizziamo i cookie per offrirti un'esperienza migliore sul sito web.
Google Analytics
Monitoriamo in forma anonimizzata le informazioni dell'utente per migliorare il nostro sito web.
Facebook
Usiamo Facebook per tracciare connessioni ai canali dei social media.

Utilizziamo i cookie per offrirti la migliore esperienza online. Cliccando su accetta, confermi il salvataggio dei cookie.